Main content

Encuentro con CRISTINA BESA

En el marco de la exposición de fotografía que puede visitarse hasta el 28 de junio en La Posada de Bellver, el encuentro con Cristina Besa nos permitirá acercarnos a comprender el proceso creativo de su proyecto RACINA y la trayectoria de la artista. RACINA es la fusión del cuerpo con la comida, con los alimentos que comemos.

En el video "Making of RACINA" se podrá ver como el modelo Raúl, cocinero, aguantó con mucha paciencia en posturas acrobáticas durante la sesión fotográfica, mientras le decoraban con ajo & cebolla, gambas, centollo o pulpo. Cristina Besa reside y trabaja desde 2006 en Palma de Mallorca, donde continúa explorando su trabajo fotográfico CORPI INCROCIATI, que empezó en 1994. Centra su investigación en el cuerpo como lenguaje visual a través de distintas series de fotografía en blanco y negro.

Cada fotografía es única, 100% analógica, realizada exclusivamente mediante técnicas creativas en el cuarto oscuro. NO PHOTOSHOP!

  

www.besaarts.com

Andy Rocchelli, il fotoreporter ucciso in Ucraina


Andy Rocchelli, il fotoreporter ucciso ieri da un colpo di mortaio vicino a Sloviansk, in Ucraina, aveva 30 anni, era originario di Piacenza e membro fondatore del collettivo fotografico Cesura. Da giorni si trovava in Ucraina insieme al traduttore Andrei Mironov, anche lui morto dopo l'attacco. Rocchelli, dopo un Master presso il Politecnico di Milano, Facoltà di Visual Design, ha lavorato per Grazia Neri Photo Agency e nel 2007 come assistente nello studio di Alex Majoli, collaborando con post-produzione e montaggio di mostre.  Nel 2008 ha fondato Cesura, un collettivo con altri quattro fotografi. Cesura lavora sul processo artistico di editing, sequencing e la stampa, seguendo progetti fotografici (libro) e la completa produzione di mostre. Dal 2009 Andy ha iniziato una documentazione seriale degli abusi sui civili negli stati del Caucaso in Ingushetia Checenya e Daghestan. Nel 2010 collaborando con Human Right Watch, documenta la crisi etnica nel Kyrgyzstan del sud. Dal 2011 copre gli avvenimenti legati alla “Primavera Araba” in Tunisia e Libia. Dal 2008 incomincia una documentazione a 360° sull’Italia, documentando il fenomeno del velinismo nella TV commerciale italiana, i seminari e la vocazione dei giovani preti, la cronaca in Calabria. Vive e lavora tra Mosca e Milano, collaborando con riviste e giornali nazionali ed come Newsweek, LeMonde, Wall Street Journal, ForeignPolicy, Novaya Gazeta, Panorama, Espresso, Sportweek, Zurich Zeitung, Kommersant. Lavora con Ngos e associazioni del calibro di  HumanRightsWatch, Cooperazione Italiana, Soleterre, WomenAgainstViolence Italy.

[http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Andrea-Rocchelli-il-fotoreporter-ucciso-in-craino-24d93be6-d279-41d3-b760-8d5e3da4759b.html ]

Condominio Fotografico

Il CONDOMINIO FOTOGRAFICO è una realtà che parla e si confronta sulla fotografia, nasce a Modica, sebbene non sia costituito da soli modicani.
Viviamo in un epoca in cui la produzione di immagini è considerevole, ma non per questo vi è una cultura fotografica consolidata e diffusa. Questo accade anche nel nostro ristretto territorio. Così da Gennaio 2014 il Condominio Fotografico, si propone di diffondere la cultura fotografica, con l’intento di divenire un punto di riferimento che coinvolga tutti i professionisti, gli appassionati o semplicemente tutti quelli che amano osservare e fissare in eterno, con la loro macchina fotografica, la transitorietà della visione.

https://www.facebook.com/CondominioFotografico

Hamete Benengeli, Paola Contino, Mad Madd, Gianni Zisa, Francesco Lucifora, Adele Statello, Daniele Cascone, Andrea Maltese, Lorenzo Sammito, Andrea Migliore, Gabriele Giannone, Salvo Cerruto, Simone Aprile, Jeanne Dielman e Andrea Iran.

Read more...

Conferenza con Alex Majoli

Siamo lieti di invitarvi alla conferenza con Alex Majoli che ti terrà Martedì 13 Maggio 2014 c/o Palazzo dei Giureconsulti a Milano, ore 19:00.


Ingresso solo tramite registrazione e offerta minima 5 euro
L’incasso verrà devoluto a A.L.I.S.B Associazione Lombarda Idrocefalo e Spina Bifida.

Alex Majoli è fotoreporter ma non solo.
Ha fotografato i conflitti in Jugoslavia, Kosovo e Albania, ma anche gli ospedali psichiatrici di tutto il mondo.
E’ stato in Afganistan e in Iraq e corrisposto per Newsweek , The New York Times Magazine , Granta e National Geographic. In Sud America per diversi mesi, ha fotografato una varietà di soggetti e ha trovato le basi per il suo continuo progetto personale chiamato “Requiem in Samba” e fotografando la vita nei porti di città di tutto il mondo, Majoli ha avviato il progetto personale su larga scala “Albergo Marinum” Un progetto recentemente completato, "Libera me", una riflessione sulla condizione umana, è diventato un libro nel 2011. Regista di una serie di cortometraggi e documentari, ha collaborato, tra gli altri, con Thomas Dworzak , Paolo Pellegrin e Ilkka Uimonen e attualmente sta lavorando a una trilogia sulla tragedia umana.

La serata di Martedì 13 Maggio sarà una occasione unica per conoscere meglio Alex Majoli, la sua storia e i suoi progetti futuri.

Per registrarsi all’evento inviare una mail a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

JANE et SERGE - une histoire de famille | dal 30 aprile

Tokyo International Photo Competition

 

Identity is the way we are defined and recognized by ourselves and others. Who do we relate to? How do others relate to us? Nationality, religion, and gender are some of the ways we place ourselves into collective groups; while unique characteristics distinguish us as individuals.

Tokyo international photo competition invites you to explore this complex concept of “identity” in our ever changing world.

Giuseppe Leone - I luoghi di Camilleri

Presentazione del libro l'Isola Immaginaria Giovedì 3 Aprile 2014, ore 18.00, alla Libreria Broadway, via Rosolino Pilo, 18, 90139 Palermo, 091 609 0305 Palermo, Andrea Camilleri e la Sicilia – di Salvatore Ferlita e Giuseppe Leone, si è provato a fare un viaggio nei luoghi cari ad Andrea Camilleri, che fa rivivere di volta in volta attraverso le vicende del suo alter ego Salvo Montalbano, che noi tutti conosciamo attraverso i suoi romanzi ed ammiriamo grazie alla fiction televisiva. “L’Isola immaginaria” è un libro diverso dal solito, in quanto non narra alcuna storia, ma si racconta attraverso le immagini, o meglio gli scatti di Giuseppe Leone, un fotografo che conosce ed ama la nostra terra, e questo lo si percepisce già dalla visione delle prime foto, e man mano scorriamo ne abbiamo sempre più certezza. Un itinerario che dai luoghi del sud dell’Isola, che si affacciano sul mare, ci conduce verso l’entroterra siciliano, per poi farci soffermare e perdere nel Barocco di Ragusa e dintorni. http://www.giuseppeleone.it In riferimento alla presentazione del volume L’isola immaginaria. Andrea Camilleri e la Sicilia,  giovedì 3 aprile 2014 alle ore 18.00, vi informo che parteciperanno Nino Giaramidaro (giornalista e fotografo) e i due autori Salvatore Ferlita e Giuseppe Leone.

Location : libreria Broadway - Palermo:: Contact via Rosolino Pilo, 18, 90139 Palermo, 091 609 0305

Subcategories