Main content

Tariffario Professionale

Tariffario Professionale fotografico di riferimentoTau Visual Associazione Nazionale Fotografi Professionisti  *  [scarica volume in pdf ]. Il volumetto, di circa 130 pagine, è in distribuzione gratuita da TAU VISUAL (per le modalità di ricevimento visitare la pagina ed eseguire la registrazione

http://www.fotografi.tv/tariffario/index.php

costituisce una utile guida per avere un'idea delle tariffe vigenti, o che dovrebbero vigere, nel settore della fotografia professionale. Pur senza dimenticare che i prezzi effettivi dipendono da numerosissime variabili legate alla realtà locale, al tipo di fotografo, di lavoro, di cliente, e così via, il tariffario di TAU VISUAL offre una chiave di lettura che è allo stesso tempo schematica (e quindi chiara) ed accurata. Si parte da un inquadramento del fotografo in un "livello", che può andare da 1 (il professionista "piccolo", operante a livello locale, senza specializzazioni e con un'attrezzatura ridotta) a 7 (Helmut Newton o equivalente), e poi si indicano delle tariffe di riferimento per ogni livello a seconda delle modalità di compenso determinate (a giornata, ad immagine, ecc.) e, soprattutto, del tipo di lavoro richiesto: fotografia matrimoniale, editoriale, pubblicitaria, o anche per Internet. Queste categorie di lavoro sono affrontate molto in dettaglio sia per quanto riguarda le tariffe di realizzazione delle immagini sia per quanto riguarda i diritti d'uso di tali immagini. Per esempio, in relazione alla pubblicazione di un'immagine su una rivista, viene suggerito quanto chiedere per la pubblicazione sulla copertina, indicando vari prezzi a seconda della diffusione e della periodicità della testata, così come vengono indicati i prezzi per la pubblicazione sulle pagine interne (foto interna, o a doppia pagina). O, riguardo ai diritti d'uso, vengono specificati i compensi da chiedere a seconda del tipo di diritto d'uso concesso, della durata di tale concessione, e così via. In definitiva un prontuario molto completo che in caso di incertezze costituisce un ottimo riferimento per un professionista che si trovi a dover svolgere un lavoro in un settore a lui relativamente nuovo e che abbia bisogno di un riferimento.